dicono del sito - Auronzo caccia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sono un cacciatore anche io, un toscano e più precisamente maremmano, non di quelli che si mettono a sparare a tutto anzi direi che sono piuttosto selettivo nella caccia, potrei sparare a 5 lepri in un anno anche se ne trovo molte altre, qualche beccaccia e niente più, osservo nel mirino il cinghiale che passa e non tiro il grilletto infatti con me ci vengono in pochi a giro, sono un solitario che seduto in terra con il fucile (cal 20 )canne all'aria tra le mie braccia osservo i daini o caprioli che passano a distanza adeguata, sostando ore a far niente, detto questo per una piccola presentazione, vorrei complimentarmi con lei e le sue ottime considerazioni a proposito della caccia e del visitatore che va a cacciare nei territori altrui senza rispettare quelle norme di etica e di buon senso che appartiene agli abitanti del luogo, mi sono piaciute le foto, mi sono commosso con le foto degli ungulati uccisi mi verrebbe voglia di promettervi dei rotoloni di fieno a regalo, per cercare di evitare che si avvicinino troppo alle abitazioni, in sostanza ha fatto un bel lavoro che consulto con piacere molte volte, a tal proposito le chiederei un consiglio, ho visto in alcune foto dei cacciatori con i pantaloni alla zuava è molto tempo che li cerco e non so proprio dove acquistarli mi piacerebbe andare a caccia vestito in quel modo specialmente quando è freddo se mi potrebbe dire dove rivolgermi ed anche come addobbarsi, intendo dire per esempio, scarponi in questo modo, calzettoni così, una indicazione precisa come è in uso e costume dalle vostre parti, poi ho provato a vedere nel mercatino dell'usato se c'era un express usato in vendita ed altro, comunque complimenti per il suo sito spero di non essere stato noioso un saluto ed un buon proseguimento Alberto.

Buon giorno Sig. Massimo,
mi chiamo Giuseppe e sono un cacciatore di 39 anni con una sfrenata passione per l’unica vera caccia, la caccia in montagna ad animali nati liberi e vissuti liberi. Dico l’unica caccia perché l’andare ad ammazzare degli animali liberati solo poche ore prima non può chiamarsi caccia…. come del resto non si può chiamare caccia, come da lei denunciato nel sito, il girovagare in macchina con il fucile carico alla ricerca di un animale da abbattere e da infilare nel congelatore o peggio da rivendere.

Ho conseguito la licenza di caccia e l’abilitazione alla zona alpi di Belluno da pochi anni ma da molti esco a caccia, come osservatore, con un amico (che considero però come un padre) nella zona di Ponte nelle Alpi. Per molti anni mi sono accontentato di vivere la caccia come osservatore dato che penso le soddisfazioni e le emozioni che si provano andando a caccia con gli amici non cambiano se sei tu oppure il tuo amico a premere il grilletto.

Leggendo i meravigliosi racconti e guardando le stupende fotografie pubblicate nel suo sito mi sono riempito il cuore di ricordi e la mente di fantasie. GRAZIE

Confesso che un po’ la invidio per la possibilità che ha di esercitare l’arte venatoria in posti fantastici, selvaggi e ricchi di storia come le dolomiti. Posso solo immaginare cosa si prova ad essere appostati in attesa dei camosci presso il Col de Varda o il Monte Piana con la vista sulle Tre Cime di Lavaredo e sul Lago di Misurina. In quei posti io ci sono stato solo a passeggio o all’alba munito di binocolo alla ricerca di animali da guardare e ricordare, e ciò nonostante mi sono emozionato … figuriamoci se fossi stato a caccia.

Mi devo congratulare con lei altre per il gusto con cui ha creato il SUO sito ma anche per il coraggio che ha nel denunciare apertamente il modo di comportarsi di, purtroppo, molti cacciatori. Sono convinto che con quelle parole avrà suscitato il malumore di molti … ma le posso assicurare che ha la solidarietà di moltissimi altri. Continui così. BRAVISSIMO

Se lei me lo consente la prossima volta che verrò ad Auronzo di Cadore mi piacerebbe incontrarla per poterle stringere la mano e perché no anche fare 2 chiacchere magari davanti ad un buon bicchiere di vino. Giuseppe Carestiato

Caro Max mi permetto di darti del tu, lasciando da parte certi convenevoli che non rispecchiano il mio essere cacciatore seppur molto giovane (31anni). Anche se con questo non mi dimentico certo il rispettoche devo avere verso chi di esperienza ne ha molta più di me.Ti faccio i miei complimenti per il tuo sito che trovo ben curato e molto completo BRAVO!!!! ottimo lavoro prosegui cosi! Ti invio alcune foto fatte da me se vuoi puoi pure metterle sul sito anche se essendo alle prime armi non credo che meritino lascio a te giudicare. Ti ringrazio per la tua cortese attenzione e ti suluto caldamente spero un giorno di poterti stringere la mano. Piardi Mauro

Buongiorno mi chiamo Eugenio Calligaro di Lozzo di Cadore
Ho saputo sentendo radio Cortina del sito riguardante la riserva di caccia di Auronzo e l'ho visitato. Conosco Toni Molin perchè ci troviamo spesso con gli sci da alpinismo e Carlo Galeno perchè abbiamo fatto la naja assieme. Non sono cacciatore ma ho frequentato l'ambiente avendo degli amici ed andando qualche volta a caccia con loro.

Mi piace osservare gli animali e soprattutto i cervi, ed in primavera andando a cercare i palchi persi trovo spesso anche carcasse di animali che non hanno passato l'inverno. Viste le foto degli animali sbranati penso che purtroppo ce ne siano anche molte altre morte di stenti. Dall'inizio dell' inverno ho iniziato a sfamare cinque cervi, un maschio e due femmine con piccolo, che si trovano vicino al mio tabià nei pressi della zona industriale di Lozzo, aprendo due delle grosse balle di fieno che tagliano i tedeschi e facendomi dare dei sacchi di mais dalla sez. cacciatori di Lozzo, (stanno ancora mangiando).
Le faccio i complimenti per il bellissimo sito soprattutto per le foto, sarebbe un peccato cancellarlo.

Complimenti per il sito! Finalmente un luogo ove navigare in piena sintonia con le mie passioni... (sono un cacciatore altoatesino - Merano). Adesso torno a gustarmi foto, racconti etc. Un saluto e un caloroso WAIDMANNSHEIL!!
Dr. Guido Marangoni, Studio legale

We went to my son in laws house to view your web site. very good and we wish you good fortune in your venture. With the unit I have I can not view web sites. I can only receive email and fax and send the same. I can however make a print out of an email I receive by sending it to my son's Business fax machine . He is across the street so all I do is go and pick up the copy. Give our Love and Regards to your family. How are your mother and Father? Love VIOLA & TONY FALCONI

Scusami per il ritardo, non ho avuto il tempo, ho visitato il tuo bellisimo sito, ho visto le numerose immagini dei miei quadri e ti ringrazio vivamente, mi ha fatto un enorme piacere. Tanti saluti e ancora grazie Roberto Bianchi Cibiana.Ciao Max,

Bello il sito della caccia! .... complimenti per il buon lavoro svolto. E' veloce, piacevole ed oltremodo interessante.Ti mando una foto di mio padre con mio zio Armando e Lino Orsolina (padre di Gambucci).

Se credi puoi metterla nel sito. Ne ho poi trovate altre due relative di cene dei cacciatori di fine anni 50 con Angelin Momuza... appena riesco a scannarizzarle te le farò avere. Ciao Carlo Galeno.

Caro Max, davvero complimenti per il lavoro. Pieno di contenuti, grafica esenziale e di buon gusto. Mi fa piacere di trovare molte foto di Giorgio ( ti consiglio di cambiare Valentino in Giorgio, non gli piace il suo vero nome).

Per quanto riguarda le foto paesaggistiche di Auronzo cercherò di vedere se ne ho da darti. Infatti credo di averne fatte diverse solo che le devo trovare. Mi faccio un po' di confusione tra i video e le foto che ho fatto negli anni passati. Comunque appena possibile ti farò sapere. Ancora complimenti e a presto. Nikola

Excellent. I really enjoyed seeing all the different views. I will send it to David too. I will make a copy and show it to Lea, Liz and Nellie.

Complimenti per l'ottimo lavoro. Ciao Francesco (il Postino)

Ciao mi chiamo Claudio Calusi, ho visitato oggi per la prima volta il tuo sito e ti voglio fare i complimenti, è veramente molto bello. Ho letto con piacere i tuoi racconti di caccia. Io sono Toscano abito a Siena, come avrai visto dal nik name pratico quasi esclusivamente la caccia al pelo, lepre prima di tutto con i cani (principalmente bastardi), sono anche responsabile di un distretto per la caccia di selezione al capriolo e al daino. Pratico questa caccia dal 1995 e mi sta appassionando. Infine due o tre volte all'anno accetto l'invito per una battuta al cinghiale.Se ti fa piacere posso mandarti qualche racconto ci caccia. Ciao e di nuovo complimenti Claudio.

Ciao, mi chiamo Gianmaria Beni e abito in un paesino vicino a Bergamo. Ho visitato il tuo sito quasi per caso, perchè cercavo materiale sulla UNCZA. Ho anch'io la tua stessa passione per la caccia agli ungulati, anche se mi sono avvicinato da poco a questo mondo. E' una lunga storia che un giorno magari avendo il piacere di incontrarti di persona, ti racconterò. Complimenti davvero al sito. Denota tutta la tua passione alla montagna e alla sua relativa caccia. Ho 37 anni e qui da noi si caccia capriolo e cervo in selezione. Sono stati introdotti da poco, ma con un buon lavoro stiamo creando un bel patrimonio faunistico. L'unico guaio sono i cinghiali che sono diventati ormai troppi. Se ti va mi farebbe piacere parlare di caccia in montagna ogni tanto. La montagna l'ho vissuta sin da piccolo sotto ogni aspetto e lei mi ha donato tante gioie e purtroppo anche qualche dolore.Complimenti ancora per il sito e alle bellissime zone in cui vivi. Ciao Gianmaria Beni

Buongiorno Massimo, questa mattina ho scoperto il suo sito e ne sono rimasto piacevolmente colpito. Anche se pratichiamo caccie completamente diverse il suo sito e' veramente un ottimo sito. La caccia ha bisogno di persone che diffondano la cultura venatoria in ogni suo aspetto. Farò inserire un link al suo sito all'interno della sezione dei siti amatoriali del sito Anatidi.it che coordino personalmente. Ancora complimenti Paolo Bocchini

Da vecchio cacciatore alpino ti faccio i complimenti per il sito. Però ti sei dimenticato di forcelli, cotorne e bianche; non solo gli ungulati danno emozioni. Una statica ferma di un setter, un frullo rumoroso di un gallo, una picchiata di un volo di cotorne o un muggito di una bianca, forse meno? Complimenti comunque. Romano,v.c.a.

Vorrei fare i Complimenti poiché sono d'accordo con Lei su quanto detto a riguardo della caccia in montagna. Questo sito mi ha fatto rivivere dei meravigliosi anni non solo di caccia ma anche di vita a contatto con la Natura proprio nella riserva di Auronzo, negli anni '70-'80 Cordiali saluti da un "veneziano" amante della montagna. geom. Enrico Romoli.

Allora, lasciamo perdere gli avvocati e i convenevoli, per carità... direi anzi che ci diamo del tu... va bene? Bei racconti, soprattutto quello dell'11 dicembre 1988 - sarà perchè mi è capitato qualche volta di andare a caccia un po' "cotto" dai bagordi, sarà perchè quelle volte sono state le più redditizie...Mi è venuta voglia di mettermi a scrivere anch'io qualche racconto, adesso sono un po' incasinato, ma magari sotto le feste, davanti ad una buona grappetta, cerco di buttar giù qualche ricordo... Grazie di cuore delle novità che puntualmente mi mandi a presto, avv. Guido Marangoni.

Ciao Max, mi permetto un contatto informale dal momento che nutriamo la stessa passione. Scrivo dall'Umbria e qui da noi solo da poche stagioni (3) siamo riusciti a introdurre la caccia di selezione sul capriolo. E' particolarmente abbondante sulla zona dell'Alto Tevere, in Appennino ma non solo, a confine con Marche e Toscana, dove l' habitat è particolarmente favorevole. Ho potuto apprezzare personalmente le difficoltà della caccia al camoscio in compagnia di un amico sulle alpi Piemontesi e ripensando a quei momenti non posso non immaginare la bellezza delle vostre valli che ho potuto ammirare tanti anni fa in occasione di una breve vacanza....sono sempre più belle immagino. Un saluto e in bocca al lupo Fabio.

Ciao Max, è già un pò di tempo che amici di Auronzo mi parlavano del tuo sito e mi ripromettevo di visitarlo ed oggi l' ho fatto; devo dirti che è emozionante. Ho letto le informazioni tecniche e non, ho letto i commenti dei visitatori, ho guardato tutte le foto e sono rimasto soddisfatto di un lavoro che hai fatto tu da appassionato che parte dal passato ed arriva al presente portando in risalto la vera anima del cacciatore, quella del rispetto della natura in generale ma soprattutto del fortissimo legame verso gli animali. Non ti nascondo che vedendo le foto di persone a me particolarmente care; Gianfranco, Alziro, Mascagna mi ha dato una speciale serenità che spero mi duri a lungo. Grazie, Lorenzo Caldart.

Egregio signor Vecellio, le scrivo per farle i complimenti per il sito e per chiederle un chiarimento.Leggo nella home che Lei ha ricevuto gli apprezzamenti da molti cacciatori anche stranieri... beh, io non sono un cacciatore ma ho apprezzato moltissimo tutta la parte faunistica, con i disegni, le immagini e le informazioni. Come è strano, ma non troppo, che le migliori informazioni sugli animali si trovino su un sito di cacciatori, che tuttavia da sempre credo sono i migliori conoscitori degli animali e delle loro abitudini.Conosco molto bene la sua zona: non esagero se dico che vengo in Cadore da una vita (i miei mi hanno portato su per la prima volta a due anni!). Complimenti per il sito e soprattutto per le stupende foto “vecchie”…. davvero emozionanti!
Andrea Gasparini cacciatore della provincia di Treviso.

Buon giorno, ho trovato da poco il suo sito e lo trovo bello e interessante. Non sono uno dei suoi soliti soci, ma mi son permesso di inviarle alcune foto della stagione di caccia appena conclusa, tanto è lei il padrone del suo sito come ben lo sottolinea e puo far quello

che vuole, in cui compaiono mio padre Emanuele e mio zio Fernando e il mio cane pippo. Scrivo dalla provincia di Trento e mi chiamo Giuseppe. Le auguro un buon lavoro anche per il prossimo anno. Cordiali Saluti
 
Torna ai contenuti | Torna al menu